giovedì 18 novembre 2010

Crema spalmabile di Speculoos, il nuovo trends delle creme da spalmare sia dolci che salate. Una regressione del gusto?

Io non mangio molti dolci acquistati preferisco farmeli da me, ma ho l’abitudine proprio in questo periodo autunnale e invernale accompagnare il mio caffe macchiato la mattina con due biscotti di Speculoos prodotti dalla Lotus Bakeries, sarà per il suo sapore caramellato sarà per la cannella ma mi mette di buon umore appena mattina.

In una delle mie recenti visite a Parigi, mio fratello di cui sono sempre ospite, mi ha messo sotto il naso a colazione la crema spalmabile Speculoos, da mangiare la mattina con il pane, la tentazione era troppo forte per rinunciare, non male, ma se devo essere sincero mi ha un po’ deluso, manca il cosiddetto effetto “crunch” del biscotto, una sensazione molto dolce e grassa al palato, viene proposta in Europa del Nord come alternativa alla Nutella nella prima colazione.

Ingredienti : Speculoos biscotti 57% (farina di frumento, zucchero, oli vegetali e grassi, farina di soia, sciroppo, zucchero candito, lievito, sale, cannella), olio di colza, zucchero, emulsionante (lecitina di soia ), acido alimentare (acido citrico). Contiene: frumento, soia.



Come vedete in tabella tra il biscotto e la crema di Speculoos è preferibile il biscotto ha il 50% dei grassi in meno, mentre le due creme spalmabili hanno caratteristiche differenti Nutella in confronto ha più zuccheri, più fibre, più proteine, ma meno calorie mentre la crema speculoos ha meno proteine, meno zucchero, meno fibre ma più grassi e più calorie, nessuna è meglio dell'altra, sono tutte e due due creme da utilizzare saltuariamente.

Facendo un giro al supermercato non ho potuto non notare di quanti prodotti si sono trasformati in crema spalmabili, il Gelato Magnum in Magnum Intense crema spalmabile, i Loacker wafer alla nocciola in Loacker crema napolitaner, se questi tentativi possono sembrare imitazione della Nutella invece ho visto che esistono anche delle nuove creme spamabili salate, crema di Parmigiano Reggiano della Parmareggio, le spalmose zero 24 al prosciutto cotto dei Fratelli Beretta, ricordo anni fa anche la crema di speck della Senfter.
Che cosa si spinge a mangiare tutto cosi spalmabile è l’effetto nutella per sempre o nutella for ever, masticare fa fatica, quando è come dire boom di questi prodotti esistono altre motivazioni.

La regressione del gustoÈ una mia personale definizione, avviene quando si torna bambini nella sensazione del palato, le prime pappe e gli omogeneizzati sono delle creme spalmabili, il bisogno di questa tipo di crema ci fa tornare indietro all’inizio della nostre sensazioni del gusto, quando la mamma ci dava la pappa, in cui il cibo non era sono cibo ma era anche affetto e attenzione. Come dice Freud, la fase orale che contraddistingue i primi anni di vita non la perdiamo a volte ritorna come un forte bisogno di rassicurazione affetto. (Sto sclerando di brutto!! Oggi mio figlio papà non è che hai battuto la testa invece che la mano? Meno male che ho un solo un figlio maschio!)

Le spiegazioni tecniche
Non sono nobili e sono diverse da prodotto a prodotto, nell'epoca del cibo già pronto, la crema spalmabile già prontà è ultima frontiera, il pronto che più pronto non c'è, arriveremo sicuramente alla crema di spaghetti al pomodoro, che ti restituisce l'aroma piacevole e non fai nemmeno fatica a preparare ma sopratutto a mangiare! In molti casi per fare le creme si utilizzano prodotti di scarto di lavorazione, in secondo luogo spesso ingrediente principale come tonno e prosciutto è solo il 50% l’altro 50% sono in genere grassi come burro e panna oppure olii vegetali di palma spesso ma anche di colza, a volte anche solo acqua come la crema spalmabile di parmigiano! Il costo è spesso alto esempio le spalmose Beretta due confezioni da 85g 2- 2,50 , circa 11-12 euro al kg.

Analisi NutrizionaleDal punto di vista nutrizionale invece queste creme spalmabili , hanno un elevato apporto calorico ma sopratutti i grassi e gli zuccheri che trasformano quello che dovrebbe essere una semplice merenda nelle calorie di un pasto, è vero che dico sempre che non esistono alimenti che ingrassano ma se ti fai un barattolo di crema spalmabile di speculoos con il 39% di grassi e il 36% di zuccheri non basta poi muoversi tanto (a meno che non fai la marathona di New York).

Spesso vengono indicate la quantità giornaliera quindici 0 trenta grammi, una quantità non reale di consumo tanto che nelle recensioni on line, sovente le persone manifestano la loro fatica a fermarsi senza vuotare la confezione come se fossero prese da un raptus. Meglio sarebbe consigliarle di spalmarle su del pane integrale anche se sono alimenti che non danno sazietà, perché essendo spalmabile non c’è masticazione, il cervello impiega venti minuti a mandare l’impulso di sazietà cosi non essendo masticazione ci sembrerà sempre poco per poi accorgersi che il barattolo è terminato e lo stomaco brontola per la fame.

Marketing Mix: il prezzo non è sempre valore di qualità del prodottoIl costo esempio Speculoos da 400g costa 2,59 per il costo si allinea molto a Nutella di Ferrero 2,49, un prezzo interessante un po meno le altre creme spalmabile il cui costo varia molto ma parliamo dalle 8 alle 20 euro al chilo non è poco. Il prezzo non è un valore di qualità di un prodotto ma è anche il valore dell’imprenditorialità dell’azienda produrre a un prezzo concorrenziale vuole dire avere della maggiori capacita rispetto ai concorrenti, produrre a prezzi alti possono essere tutti bravi ma produrre con un buon rapporto qualità prezzo è molto più difficile.

Per esempio spessi mi mandano email sulla crema al cioccolato di qualche artigiano, pure riconoscendo alta qualità delle materie prime, ma saprebbe un buon artigiano realizzare una crema al cioccolato come Nutella di Ferrero o la crema spalmabile di Speculoos, allo stesso costo?

40 commenti:

  1. io non ne sentivo la mancanza...
    ma se la vendono e magari ha anche successo...
    bah! non la capisco,mi stò sforzando giuro!
    ...
    no,spiacente,non ne sento la necessità.

    RispondiElimina
  2. Semplicemente fantastica. Quando varco i confini nazionali, non esito a farne scorte. De gustibis...

    RispondiElimina
  3. Sono sempre interessantissimi i tuoi post!! Preferisco farmi da me anche le cremine, l'altro giorno ne ho preparata una con lo sgombro che è piaciuta a tutti. Certo, la Nutella è inimitabile, non mi ci metto nemmeno... Però il mio amico pasticcere la fa utilizzando cioccolato fondente.... un'altra cosa e un altro prezzo! Ciao ciao!!

    RispondiElimina
  4. uhhhh....io in particolare non conoscevo nè il biscotto nè la crema....devo dire che spalmabile a me piace, non sempre...ma l'idea di un crostino dorato...però cerco di fare spalmi autoprodotti...
    ma posso chiederti la tua personalissima opinione su yakult? la mia dietologa dice che è fondamentale io non ne sono convinta e vorrei farmelo da sola a casa...che dici si può fare? grazie

    RispondiElimina
  5. Gunther facciamo così...visto che ho capito che un pò "ti pesa" fare le prove assaggiando tutte le creme se vuoi io sono ben disposto a fare da cavia (solo per quelle dolci però!) anche andando oltre la razione media settimanale in un solo giorno! Lo faccio per la scienza eh!! :PP ahahahahahahaha
    Scherzo...solitamente non vado oltre la crema al cioccolato che faccio...anche se di tanto in tanto...qualche cucchiaino in qualche crema "noccio-cioccolosa" lo affondo anche...di rado ma lo affondo!!
    Grazie come sempre per l'equilibrio delle tue analisi :)))

    RispondiElimina
  6. L'unica cosa che spalmo è il pateè di olive o quello di alghe fatto da me...al massimo composta di frutta.Il resto, bandito!

    RispondiElimina
  7. Non conoscevo nessuno di questi nuovi prodotti. Come spalmabile dolce sono rimasta alla Nutella che per altro non mi ha mai fatto impazzire, neanche da bambina. Ho sempre preferito la tavoletta di cioccolato e se proprio dovessi scegliere mi butterei sulla crema Novi, che almeno non contiene grassi aggiunti a parte quelli naturalmente presenti nelle nocciole.
    In tutta sincerità gli spalmabili mi lasciano piuttosto indifferente; ho eliminato anche il philadelphia, sostituito dal labne casalingo!
    A presto, buona giornata

    RispondiElimina
  8. Mai assaggiata ma non attirerebbe la mia attenzione anche se la vedessi sul banco.
    Difficile battere la nutella e, ancora di più, la crema spalambile alle nocciole che mi faceva mia madre da piccola. Quella era proprio insuperabile!!

    RispondiElimina
  9. Ho scoperto la crema di speculoos appena tornata dalla Francia e quindi non ho potuto assaggiarla ma l'avrei fatto per curiosità! per fortuna riesco a trattenermi, la nutella la compro ma mi dura un sacco. In effetti i cibi cremosi sono rassicuranti.
    Francesca

    RispondiElimina
  10. Se mi posso permettere ti consiglio vivamente le creme spalmabili di Guido Gobino al gianduia e/o cacao.
    La nutella in confronto si sotterrerebbe con le proprie mani se le avesse :D
    Il commento più carino che ho sentito a proposito fino ad ora è stato "la più buona dell'universo" ^_*
    Ad ogni modo non credo di averli mai mangiati gli Speculoos; ormai, come dici tu, in giro si trova veramente di tutto trasformato in tutto.

    RispondiElimina
  11. Gli speculos piacciono anche a me. La crema spalmabile la assaggerei per curiosità, ma non sono una grande consumatrice di spalmabili industriali. Faccio eccezione solo per la nutella....eh..a quella non so rinunciare. Non ne mangio molta, però ce l'ho sempre in casa :D
    Buona serata e a presto

    RispondiElimina
  12. Visto che o scoperto i speculoos, voglio provare anche la crema.Ma home made.E a me piace tutto quello che si puo spalmare sul pane.Ma senza esagerare.Lo spek lo preferisco a fette!

    RispondiElimina
  13. Mi é venuto in mente Sordi, nel famoso film un americano a roma, dopo essersi fatto una pseudo cena usa ha dichiarata..'mazza che schifezza....

    RispondiElimina
  14. Gunther... mi hai fatto sorridere per il commento di tuo figlio.. sanno esser terribili a volte, anche se invece io credo che tu abbia perfettamente ragione sulla "regressione del gusto"! Mi pare una spiegazione più che plausibile! Come te non amo particolaremnet i dolci e mi piace farli home-made! Complimenti come sempre per il tuo esauriente post! Come va la tua mano? Spero meglio!
    Sperando di farti cosa gradita, ti invito a passare dal mio blog c'è una sorpresa per te! Un abbraccio e felice giornata! ^_^

    RispondiElimina
  15. Fino al burro di arachidi ce la faccio. La Nutella, ogni tanto. Il resto proprio non ci riesco. Non piú. Preferisco una bella Philadelphia nature che provvedo poi io a "sistemare come si deve" :-)
    Grazie per le interessanti (come sempre) recensioni e buona giornata!

    RispondiElimina
  16. Gunther, sarà che qui in Sardegna quasi non arriva neanche la Nutella, ma la tua crema Speculoos non l'avevo mai sentita...

    Mi è piaciuto molto il passaggio cin cui dicio che questi prodotti spalmabili sono da conumare "saltuariamente"... In realtà molte persone che conosco ne consumano anche due barattoli (picoli per fortuna) alla settimana..

    Il boom secondo me è dato dala pigrizia. Le mamme e i ragazzi giovani, preferiscono le merendine e il fast-food perchè cosi hanno più tempo libero..
    Ho visto ragazzini che invece di tornare a pranzo a casa vanno da MacD. perchè la mamma è in palestra invece che a casa a fare il pranzo...

    Poi ci si lamenta se l'obesità arriva anche in Italia...

    :-)

    RispondiElimina
  17. Di spalmabili salati rpeferisco i tedeschi mettwurst e leberwurst: quando vado in Alto Adige ne faccio sempre una scorta!!!

    RispondiElimina
  18. Carissimo Gunther, non conoscevo questi prodotti!!! Gli spalmabili, in generale, non sono il mio forte! Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  19. Interessante anche questo di post. E non te lo dirò più perchè ormai rischio di diventare patetico :D. Andando al sodo ti rispondo alla domanda: è molto mooolto difficile offrire una crema spalmabile a costi minori della Nutella (per esempio). Mancano i volumi sia dal lato delle materie prime (un conto è che scarico 100 Kg di nocciole, un conto 100 quintali: le acquisterò ad un prezzo minore) che quindi delle vendite (altrimenti non sarò più artigiano...giusto?). Ma pensa, Gunther, a fare una Nutella di qualità. Ovvero una crema spalmabile di nocciole con l'olio di nocciole (anziché l'olio di palma). Una goduria praticamente. Ma lì il prezzo...lascia stare...proibitivo. Ma dovrei studiare meglio le ricette: sai molti artigiani hanno il vizietto di esagerare un po' col concetto di premium price.
    Un salutone.

    RispondiElimina
  20. Degli speculoos mi piace proprio la croccantezza!
    La versione "pappa omogeneizzata" proprio non mi dice niente :(
    Grazie per questo post, ci tieni sempre aggiornati sulle novità!

    RispondiElimina
  21. @luby, grazie la penso uguale
    @francesco, se piace io non sono contrario, ci mancherebbe altro, io esprimo solo un opinione personale, è giusto che tua la pensi diversamnte
    @lucia, indirizzo del pasticciere grazie he he he ciao indubbiamente la nutella artigianale è più buona lo comprendo
    @Lo, la risposta meriterebbe un post, in sintesi io non penso che i prodotti come yakult cosi come activia o altri con i probiotici siano necessari o per lo meno cercare di capire perchè la tua dottoressa te li abbia indicati, in genere i probiotici vengono indicati dopo una terapia antibiotica per rinnovare la flora intestinale, recentemente Efsa ha bocciato health claims, quindi al momento le loro presunte qualità superiori sono un po in declino.
    Fatti pure lo yogurt in casa, senza problemi, mentre invece yogurt prebiotico è difficile da fare in casa, se per caso dei assumere probiotici o prebiotici la cosa migliore è prenderli in farmacia, dove è garantito ceppo e quantità. yogurt con aggiunta di probiotici e prebiotici dla mio punto di vista attualmente non hanno ancora dimostrato una certa utilità, vai a leggerti il mio vecchi post del 2007 www.papillevagabonde.blogspot.com/2007/04/probiotici-e-prebiotici-utilita-vere-e.html

    RispondiElimina
  22. @ganbetto, vuoi che non condivida scherzi.. 50%

    @saretta, condivido in pieno

    @federica anch ea me non dispiace novi

    @zieelle come darti torto :-))

    @acqualina, grazie

    @daphne grazie

    @viola, diciamo che un po di nutella in casa mette allegria

    @lilly, provare non guasta

    @glu.fri mi ha fatto morire dal ridere mi hai ricordato un momento divertente del cinema italiano la penso uguale

    @anastasia, grazie visto i figli he che roba!! ho tolto il gesso finalmente, ora mi sto allenando con la pallina scacciapensieri

    @

    RispondiElimina
  23. @mimmi grazie è vero c'è anch eil burro di arachidi dimenticavo

    @masterofocook è il cambiamento delle abitudini sociali prima alimentari dopo

    @giulia, si li conosco anche io, sono degli insaccati morbidi diciamo cosi ci correbbe un post per speigarli, ogni tanto li prendo

    @lady boheme grazie

    @mauro ronci, il tuo parere è sempre importante, non mi dispiacerebbe con olio di nocciole, si i costi sarebbero molto alti, qualche artigiani ho visto che la stara mentre altri inevce fanno un prodotto che vale il prezzo superiore generalizzare è sempre pericoloso

    @eli grazie a te, la croccantezza per me è udegli elementi forti di speculoos

    RispondiElimina
  24. ok, gli speculoos per me sono una regressione a questa estate quando in Olanda ne ho mangiati a quintali..
    ora che so che c'è questa crema, credo che incaricherò mia figlia di tenersi un angolino in valigia, insieme a quello per la piastra da poffertjes!! ^_^ mi farò tanto male, al suo ritorno, e la bilancia riderà!

    RispondiElimina
  25. Sarei curiosa di assaggiarla sai, anche se la nutella per me è dvvero forver.). Complimenti, molto bella l'analisi della regressione del gusto.

    RispondiElimina
  26. grazie mille per la risposta...condivido i tuoi dubbi...e infatti pensavo di andare già in farmacia....il motivo non è poi così fondato...mi ha dato una dieta che come tale è ovviamente un modificarsi della mia alimentazione precedente e per questo sostiene che lo yakult è fondamentale anche perchè dice che niente a questa composizione...io ho provato a farmelo a casa usando il latte di riso...mi sa che ho azzardato...non posso dire che non sia venuto...ma non so esattamente cosa sia venuto...
    grazie ancora!!!

    RispondiElimina
  27. no con il latte di riso non penso sia venuto bene, ci vuole un latte che abbia una certa composizione per ottenere uno yogurt, un po di esperimenti li aveva fatti il blog ovosodo ma non erano venuti bene. Cambia dietista e se hai bisogno di aiuto scrivimi pure.

    RispondiElimina
  28. @madamabavareisa, vero che si fanno mangiare, vedo che mi comprendi

    @matrioskaadventaures, grazie essere curiosi è più che giusto

    RispondiElimina
  29. Non conoscevo questi prodotti,io preferisco i patè, di carciofi,olive, peperoncino,pomodori.Insomma sono x la roba salata , i dolci non mi piacciono molto.Me li preparo da me ed alla nutella(Che x me è bandita)preferisco un quadrotto di cioccolato fondente!Buona settimana.

    RispondiElimina
  30. grazie a Dio sono intollerante alle nocciole, altrimenti credo che sarei drogata di nutella...
    Comunque tra i prodotti industriali e i costosi prodotti artigianali esistono delle vie di mezzo accettabili, come i vari spalmabili bio.
    Per quel che riguarda il prezzo forse è addirittura meglio concentrarsi su prodotti costosi, così si è più incentivati a centellinare, ;) dato che non sono prodotti con cui si può esagerare

    RispondiElimina
  31. A 8 anni mi sono mangiata un intero tubetto di latte condensato e sono stata malissimo,da allora tutto quello che è cremoso e dolce non mi attira più
    I biscotti speculos sono buoni invece

    RispondiElimina
  32. Conosco la crema al Parmigiano, ma questa di Speculoos, proprio mi mancava. . . Ora mi hai fatto venire una gran voglia, e andrò a prendermi la Nutella, ben nascosta in dispensa, che consolazione!!!

    RispondiElimina
  33. sapessi quantomi è piaciutoquestoarticolo, tutte piccole golosità che m'intrigano, x quanto riguarda i biscotti mi ricorda una vecchissima ricetta sicula che ormai non fà più nessuno, io si! ed è antica e sicuramente è un retaggio dominazione francese, se trovo ti mando ricetta è il periodo giusto x farli ,intanto condivido questo tuo articolo su fb buona serata

    RispondiElimina
  34. Spero proprio di non dover mai mangiare la crema di spaghetti al pomdoro...blah.
    Ma ricordo con molta nostalgia la piccola "rosetta" vuota con la tavoletta di cioccolato al latte messa dentro intera,che mangiavo da piccola...che goduria, una cosa fantastica, quando addentavi il panino sentivi il gioccolato rompersi e poi sciogliersi in bocca, per me uno delle merende più buone del mondo!!!
    Ciao alla prossima

    RispondiElimina
  35. Quando ho letto il titolo del post ho riso a voce alta perché è da luglio che voglio farci un post sulla crema di speculoos, ed ho sempre rimandato... mi sa che a questo punto mi tocca farlo, anche perché a me è piaciuta, sebbene abbia notato le stesse cose sottolineate da te ;-)

    Mi è invece totalmente sfuggito il fatto che nel nord europa venisse proposta come alternativa alla Nutella per la prima colazione...
    Non mi è mai capitato di sentirne parlare in questi termini, e devo dire che mi sembra anche dura come impresa perché alla Nutella (chi la può mangiare ovviamente) non ci rinuncia proprio nessuno, soprattutto all'estero! La amano tutti, e in più, la crema di speculoos non è che sia così magra da poter far leva sul minore apporto calorico :-D

    Grazie per questo post, interessante come sempre! ;-)

    RispondiElimina
  36. @la cucina di papavero, si anche io preferisco il gusto salato da un po di anni a questa parte

    @puccina, grazie dei consigli approvo al 100%

    @fizzi, diciamo che quel tubetto ti ha fatto bene cosi hai evitato in futuro di abituarti a creme e cremine

    @speedy, ho dio! genero tentazione :-))

    @marcella, me la vengo a guardare sul tuo blog volentieri, hai una "ricchezza" di ricette unica.

    @ricetteamoreefantasia decisamente pane e cioccolato possono essere per un bambino un autentica golosità, oggi magari è bene l'accompagnarlo con della frutta ma non era niente male

    @Muscaria, mi spiace non volevo, scrivilo dal tuo punto di vista, è dal 2008 che c'è la crema di speculoos,anche se ancora non è distribuita almeno in Svizzera ma anche in Italia non l'ho vista.
    Si la maggior parte degli articoli sulla stampa, la pongono come alternativa alla nutella e nella prima colazione negli alberghi le mettono vicino quando, non ti chiedono speculoos o nutella, sicuramente è una scelta di marketing dell'azienda porsi come alternativa, non è originale sicuro! Sai un po' tutte le aziende aspirano a essere alternative alla nutella, non è possibile perchè nella speculoos manca il cacao ingredientie fondamentale secondo me, grazie

    RispondiElimina
  37. sinceramente non capisco
    cioè è una crema fatta di biscotti sbriciolati?
    praticamente una pappetta di olio e biscotti?
    ma daiiiiiiiiiii
    ma come sifa?
    allora ti metto la mia idea.. poi libero di mettermi alla gogna
    parlo da completa ingorante perchè non ho mai visto un simile prodotto
    però conosco gli spekoulos perchè mi piace la apsticceria tedesca e per natale li faccio insieme ad altri biscottini e amenità varie
    prepariamo degli spekoulos in casa secondo ricetta tradizionale (che spero di riuscire a mettere nel mio blog un giorno o l'altro)oppure ne compriamo di "buoni"
    li frulliamo bene nel bimby o in un altro ammenicolo che posseidamo o se non abbiamo niente vecchi sistema della nonna tra due folgi di carta paglia e bottiglia come pressasassi
    poi visto che con l'olio non mmi piacciono sciogliamo del cioccoalto fondente o al latte come preferiamo e uniamolo a un po di pasta nocciola (anche questa semplicissima da fare) scaldiamo con olio di mandolre che dà un effetto vellutato alla crema mescoliamo questa similnutella paradisiaca (vuoi mettere.. le nocciole is sentono perchè... ci sono!!!!!) ala nostra polvere di speculatiuse e avremo una simil rocher da urlooooooooooo
    mi faccio paura da sola
    devo assolutamente provare queste insulserie che ho scritto..
    vi farò sapere... :D
    nerdmania

    RispondiElimina
  38. No, no Gunther, al contrario!!!
    A me ha fatto piacere leggere il tuo post, e non solo perché sono d'accordo con gran parte di quello che hai scritto, ma anche perché mi diverte il fatto che entrambi ci siamo trovati davanti a questa crema che non è che si trovi proprio ovunque :-)

    Insomma, vedere il tuo post, con la foto del vasetto, mi ha dato un senso di "familiarità" :-)

    Il mio post a questo punto non può tardare troppo :-D

    Grazie per le informazioni riguardo al proporre questa crema come alternativa alla Nutella, non ne sapevo davvero nulla di questa sorta di "operazione di marketing nemmeno troppo sotterranea"!

    Grazie ancora :-)

    RispondiElimina
  39. @ muscaria, no grazie mi spiaceva di averti bruciato l'idea, pensavo ci fossi rimasta male, od dio che ho fatto mi sono detto, ti stimo molto un bacio (se posso!), il post di oggi è più cattivello ma è contro quelli che rifilano a tutti i pazienti la stessa dieta

    @Nerdmania, grazie della ricetta apprezzo molto è un ottima idea

    RispondiElimina
  40. Nonono guarda io non sono certo il tipo da rimanerci male, anzi a me fanno piacere queste "telepatie" fra blogger, mi fanno sorridere e mi divertono(soprattutto se si tratta di gente che stimo, e tu sei assolutamente fra questi!)
    Il post di oggi è fantastico, e la penso esattamente come te! :-)

    Un bacione!

    RispondiElimina

Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link verso siti discutibili saranno rimossi